Ospitare perché la Parola annunciata porti frutto

In questa settimana l’invito è a lasciar risuonare in noi la parabola del seminatore (Mc 4, 1-12) fissando la nostra attenzione sulla terra che ospita il seme. Una immagine che racconta anche dello stile di Gesù. In tutto il Vangelo, Gesù si presenta come colui che fa spazio al suo interlocutore, alle folle: li ospita nel suo cuore, fa spazio alle loro domande, alle loro fatiche, gioie e sofferenze. Li ospita attraverso un ascolto attento, un ascolto che lo coinvolge tutto, dalla testa al cuore, al corpo che esprime nei gesti una accoglienza senza riserve.

La parola di Gesù sa poi raggiungere il cuore dell’altro perché sgorga da quell’ospitalità profonda e senza pregiudizi, da un amore che mette l’altro a suo agio, che gli permette di conseganrsi ed aprirsi alla Parola che potrà, una volta accolta, generare frutti abbondanti in chiunque la accoglie. Sì, in chiunque perché il seminatore sa che ogni terreno può essere buon terreno anche se a prima vista è solo un suolo arido e secco.

L’ospitalità che Gesù riserva a chi lo incontra diventa via perché il Vangelo sia annunciato come parola credibile di vita vera, parola che può essere accolta con fiducia perché la si sente rivolta proprio a sé stessi.

Questa ospitalità diventa, in chi la pratica, fonte di creatività, spinta a percorrere anche strade inedite perché ciò che più sta a cuore, ciò che muove il cuore è offrire la Parola al mio ospite perché risuoni in Lui come Vangelo.

Come Gesù, perché anche noi possiamo essere Chiesa in uscita, Chiesa che annuncia il Vangelo, domandiamo un cuore che sa ospitare, che sa fare spazio e che, pieno di amore per il Vangelo e per l’uomo, trovi le vie perché il seme cada nella terra e porti frutto abbondante.

Siamo invitati ad essere Chiesa in uscita.
Perché possiamo uscire ad annunciare
Gesù, Vangelo di salvezza, sostiamo su quelle “parole” essenziali da cui il Vangelo sgorga come sorgente di acqua viva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...